lunedì 5 novembre 2012

RETROSCENA #JUVEINTER - Tagliavento, il fuorigioco di Asamoah e l'iPad di Baresi

di GIOVANNI CAPUANO

Cosa è successo a Torino nei secondi successivi al gol di Vidal viziato da un netto fuorigioco di
Asamoah e convalidato da Tagliavento e dal suo assistente Preti? Un vero giallo nato in diretta per la
rivelazione del bordocampista di SkyAndrea Paventi ("I giocatori dell'Inter raccontano di aver sentito Preti dire a Tagliavento nell'auricolare che il gol era in fuorigioco ma poi Tagliavento ha deciso altrimenti") e che può essere ricostruito così come fa Graziano Cesari, moviolista di Mediaset Premium.
In quegli istanti concitati Preti avrebbe segnalato via auricolare aTagliavento l'esistenza del
fuorigioco (senza peraltro che l'arbitro cambiasse la sua decisione) perché convinto dalle proteste della panchina dell'Inter con il quarto uomo nate da una segnalazione (sms? messaggio? moviola in tempo reale?) arrivata a Beppe Baresi in panchina. Un retroscena che, se confermato, sarebbe clamoroso perché segnerebbe una prima volta assoluta e anche perché l'eventuale utilizzo di supporti che rilancino le immagini della partita (da dimostrare) è vietato a bordo campo per giocatori, direttori di gara e allenatori.
A Torino sarebbe nata la moviola 2.0 con qualche evidente problema di opportunità. Che senso ha continuare a negare l'opportunità di avere risposte in tempo reale al gruppo dei giudici? Una follia che la dinamica della concessione del gol diVidal potrebbe aver reso ancora più paradossale se è vero che quarto uomo e assistente Preti (nel dubbio) hanno fatto propria una segnalazione di parte della panchina dell'Inter.
Va anche segnalato come Beppe Baresi utilizzi l'iPad come strumento per la gestione delle informazioni tattiche alla squadra e ai panchinari. E' un programma speciale e il vice allenatore dell'Inter non si separa mai dal suo tablet sul quale non risulta siano caricati programmi per la ricezione delle immagini televisive in diretta. Ma che sia stata la moviola o un messaggio arrivato da fuori in tempo reale restano dubbi e domande. Ecco comunque la ricostruzione degli eventi secondoGraziano Cesari, moviolista di Mediaset Premium.
C'è qualcuno che nell'arco di qualche decina di secondi ha avvisato Preti dell'errore sul fuorigioco di Asamoah?
"Ci sono le telecamere dedicate di Mediaset Premium su Stramaccioni che mostrano Baresi con l'iPad  
avvicinarsi al tecnico e informarlo che il gol è da annullare per un fuorigioco di un metro. A quel 
punto Stramaccioni va dal quarto uomo che via auricolare comunica che l'allenatore si sta lamentando
per il gol irregolare"
Non sfugge che siamo di fronte a una novità assoluta. Il quarto uomo avvisa l'assistente sulla base di una moviola di parte?
"Possiamo tornare all'espulsione di Zidane nella finale mondiale di Berlino, ma in questo caso c'è una 
comunicazione assolutamente impropria e il quarto uomo non ha fatto un grande lavoro a informare il 
collega condizionando il resto della partita"
Non è vietato portare a bordo campo strumenti che rimandano le immagini della partita?
"E' tutto vietato ma non si riesce a eliminare questo problema. Ad esempio anche le telecamere negli spogliatoi non dovrebbero avere l'audio"
E' un assurdo. Non solo gli arbitri sono gli unici a non sapere se hanno preso la decisione giusta, ma addirittura si può permettere che una segnalazione di parte diventi una prova acquisita...
"E' così..."
Il paradosso è che ha fatto bene Tagliavento a non cambiare idea...
"Meno male anche se è una contraddizione e poi per il resto della partita l'arbitraggio è stato 
sconcertante. Il mezzo meccanico ha prodotto un devastamento della mente degli arbitri"
La difficoltà a gestire un errore così conoscendolo..
"Addirittura l'intervallo è stato più corto del solito. Chissà cosa è successo oltre a quello che 
abbiamo visto in televisione"


Posta un commento