sabato 15 settembre 2012

#5Maggio2002 "E ancora godo"...


Intervista a Specchioquotidiano.com



Caro Stefano, lieti di ospitarti su SpecchioQuotidiano. Sei l’autore del libro ’5 maggio 2002 ・E ancora godo’ (edito da Bradipolibri): descrivicelo in una frase….
“Io amo il calcio, capace di regalarti emozioni uniche”.
Per tutti gli juventini il 5 maggio 2002 ha rappresentato una gioia immensa per uno scudetto insperato: a tuo parere è davvero il tricolore più bello del popolo bianconero?
“Assolutamente sì. Per il modo in cui è arrivato, per il fatto che ripagò la Juve ed i suoi tifosi delle delusioni di un biennio pazzesco, quello precedente, in cui si perse lo scudetto all’ultima giornata contro le romane. Un pomeriggio indimenticabile. Certo anche il 30esimo scudetto è stato bello perchè dopo la distruzione bianconera del 2006 ero dubbioso sul fatto che la Juventus sarebbe tornata grande, ma il 5 maggio 2002 non ha eguali…”
Non può mancare un commento sulla Juventus attuale: la vedi ancora favorita in questo campionato 2012\2013?
“Sicuramente è la migliore squadra del torneo, sopratutto perchè il Milan in pratica si è venduto tutto il possibile ma l’effetto Champions League e la squalifica di Conte potrà livellare ancora più verso il basso un campionato d’altronde sempre più mediocre. E quando c’è così tanta povertà tecnica può bastare un calciatore, un infortunio a spostare gli equilibri”.
Puoi darci qualche anticipazione sui tuoi prossimi progetti lavorativi?
“Beh, sicuramente un nuovo libro che sto pianificando nella mia mente e tanti progetti televisivi e radiofonici in ballo ma che per scaramanzia preferisco per ora tacere. A presto e sempre viva il 5 maggio!!”
Posta un commento