domenica 11 luglio 2010

Juve, Dzeko ad ogni costo




Edin Dzeko.
Il giudizio finale sul mercato 2010 della Juventus dipenderà quasi esclusivamente da lui.
Se il talentuoso attaccante bosniaco l'anno prossimo giocherà a Torino, la prima campagna acquisti gestita da Marotta sarà giudicata sicuramente buona.
In caso contrario, tutte le perplessità che circondano l'operato del nuovo DG juventino rimarranno invece tali.
La settimana scorsa scherzando (ma non troppo) in diretta televisiva con Josè Altafini e Bruno Bernardi mi sono permesso di lanciare una provocazione sul mercato effettuato sino ad oggi dalla Juventus: "con i nuovi acquisti la panchina è sistemata, adesso serve solo di comprare i titolari!"
E' evidente che i giocatori comprati da Marotta fino ad oggi non bastano ne a soddisfare le richieste degli esigenti tifosi juventini ne a rendere la squadra più competitiva rispetto all'anno scorso ne soprattutto ad avvicinare l'Inter.
Su Facebook ho voluto chiedere, ai tanti tifosi bianconeri che ogni giorno mi scrivono e dibattono con me, che cosa manca ancora alla Juventus per poter esser considerata una squadra vera.
E' stato quasi un plebiscito di vedute comuni.
Partendo dalla difesa, il primo obiettivo è un terzino sinistro. Con Grosso da rottamare, la presenza del solo De Ceglie non tranquillizza nessuno e non potrebbe esser altrimenti. Ed allora i nomi più gettonati sono quelli di Clichy ("da scambiare con Melo, che non si deve più presentare a Torino!"), Taiwo, Jansen, Bale e Kolarov.
Sul versante destro, l'arrivo di Motta per ora ha generato solamente rimpianti tra quelli che caldeggiavano la conferma invece di Caceres ("Martin è uno tosto che non molla mai")nella speranza che una volta ceduti Zebina e Grygera si possa provare poi ad arrivare ad uno tra Rafinha, Lichtsteiner o addirittura Sagna.
Al centro con l'arrivo di Bonucci piace anche l'ipotesi Mexes, ma non si pensi minimamente a sacrificare Chiellini ("Giorgio è il futuro capitano della Juventus"). Le altre alternative sono per tutti i gusti, si va dall'usato sicuro di Marquez, passando per i giovani Sakho e Ranocchia, sino ad arrivare all'ex prodotto del vivaio bianconero Masiello.
A centrocampo pochi dubbi. Serve un regista ad ogni costo "si sono dimenticati che abbiamo giocato un anno con Melo a fare lanci lunghi?" o ancora " ma se lo ricordano che abbiamo comprato Poulsen invece di Xabi Alonso?" Le certezze in questo reparto centrale sono Marchisio e Sissoko, quest'ultimo che ha pagato solo un'annata sfortunata ma di cui i tifosi non vogliono fare a meno. Discorso diverso invece per Melo, al quale i tifosi augurano di non presentarsi più a Torino.
Ledesma, Montolivo, Gago, Lassana Diarra, Hernanes, lo stesso Xabi Alonso i nomi più gettonati ma non sono pochi a domandarsi il perché del mancato riscatto di Candreva.
Per quanto riguarda le fasce, Pepe, Martinez e Lanzafame non accendono per niente i sogni dei tifosi. Ci vuole ben altro. L'extracomunitario Krasic ormai è passato in secondo piano perché "Dzeko ad ogni costo" e allora sono i nomi di Joe Cole, Elia, Mata, Elano, Ozil, Hamsik a scaldare ma c'è anche chi si accontenta dei giovani Schelotto o Dzsudzsák.
Resta allora l'attacco e come già scritto c'è un obiettivo unico all'unanimità.
Alternative a Dzeko sono comunque Benzema ("ma si dovrebbe ridurre l'ingaggio"), Suarez, Van Persie ("scambiamolo con Melo" ), Adebayor, Forlan e Maxi Lopez. In merito a quest'ultimo nome mi viene però da fare un'osservazione: se Lo Monaco è riuscito a sfilare 12 milioni di euro a Marotta per il 27enne Martinez, quanto chiederebbe per il 26enne argentino? Si rischia assolutamente una nuova trappola "sola" Corvino-Melo.
Per il ruolo di seconda punta i tifosi non hanno dubbi, fiducia a Diego che "quest'anno ci stupirà".
Quindi nonostante si sogni l'approdo di Dzeko, quasi nessuno è più disponibile a sacrificare Diego pur di averlo. Questo nuovo ruolo "alla Doni" o "alla Cassano" disegnato da Del Neri per il talento brasiliano in casa Juve piace praticamente a tutti.
In conclusione, un riepilogo per rendere più facile la lettura ai vertici dirigenziali bianconeri.
Per rendere felici i tifosi juventini quest'estate basta solo togliere dal mercato Diego, Sissoko e Chiellini, comprare Dzeko ad ogni costo e insieme lui anche un terzino sinistro, un regista ed un'ala di qualità.
Chiedono troppo? Dopo quanto subito con Calciopoli e i successivi 4 anni di gestione fallimentare di John Elkann, proprio no.
Caro Presidente Andrea Agnelli, visto che ti piace ripetere spesso verso i tifosi "la Juve siete voi", allora ascoltali davvero questi tifosi, ascolta la voce di chi ama veramente la Juve incondizionatamente e ne sogna il ritorno nei posti dove merita.
Perché dopo tutte queste aspettative e speranze, veder arrivare poi gente come Ziegler, Manfredini, Padoin, Rivas, Palombo, Guberti, Gilardino o Pazzini i tifosi proprio non lo sopporterebbero!
Posta un commento