domenica 31 ottobre 2010

"Grazie Andrea, ma per gli scudetti....."

L’ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi, nel corso della trasmissione televisiva Ieri, Moggi e domani” co-produzione tra Prima Rete Lombardia e Gold Tv in onda tutte le domeniche su GOLD  (canale 856 Sky) ha commentato  la nona giornata di campionato con dichiarazioni che faranno sicuramente discutere, intervallate dagli interventi in diretta di Maurizio Zamparini, presidente del Palermo e Francesco Guidolin allenatore dell’Udinese.

JUVE – Che carattere! Melo e Marchisio grande prestazione! E’ la Juve di Delneri.
“La Juventus ha sempre avuto una buona tradizione a San Siro e l’ha confermata anche quest’anno. Con grande carattere e determinazione la squadra ha sopperito all’assenza di Krasic e ai tanti infortuni subiti sfoggiando soprattutto a centrocampo le sontuose prestazioni di Marchisio e Felipe Melo, quest’ultimo riportato finalmente nel suo giusto ruolo da mediano, come da un anno vado a ripetere. Il suo guaio era la coppia centrale che formava l’anno scorso con Sissoko, che non era ne carne ne pesce. Delneri ha dato una bella lezione ad Allegri, finalmente si vede la squadra a sua immagine e somiglianza. Se non si monteranno adesso la testa possono ambire ad arrivare nelle prime posizioni, quelle valide per la Zona Champions”

CALCIOPOLI – Grazie Andrea, per le parole di stima! Moratti, ma quali altri 2 scudetti?
“Le parole di stima espresse dal presidente della Juventus Andrea Agnelli durante l’assemblea azionisti mi hanno fatto davvero grande piacere. Ma a differenza sua non credo che restituiranno gli scudetti alla Juventus. La squadra bianconera si doveva difendere 4 anni fa. Zaccone disse che aveva letto tutte le carte, evidentemente ha sbagliato libro.  Moratti rivuole altri 2 scudetti? Ma pensi ai passaporti falsi, alle telefonate con i designatori arbitrali, a Facchetti che fa pressioni sull’arbitro Bertini. E poi quel Walter Gagg….”

MILAN –La prova tv gli porta male. A centrocampo serve Seedorf.
“Dopo aver dominato nei primi 15’, la squadra rossonera è praticamente sparita ed il solo Ibra ha giocato a grandi livelli. A centrocampo si è sentita tanto l’assenza di Seedorf, soprattutto per l’opaca prestazione di Pirlo. La difesa poi non è stata all’altezza della situazione e per questo la squadra ha perso. Evidentemente al Milan poi porta male avere giocatori della Juventus squalificati per via della prova tv. Era già successo ai miei tempi quando ci tolsero il miglior giocatore (Ibrahimovic ndr) ma segnò Trezeguet. Anche stavolta alla Juve hanno tolto uno dei migliori, Krasic, ma la squadra bianconera ha vinto lo stesso.”

LAZIO – Squadra vera! Dias ed Hernanes, due campioni. Ledesma valore aggiunto.
“Vincere al Barbera non è facile per nessuno e la Lazio ha confermato ancora una volta che è squadra vera. Non darà grande spettacolo, ma il primo posto è meritato. Sarà dura per chiunque batterla. Reja ha creato un grande gruppo, in cui spiccano le doti di Dias ed Hernanes, due campioni veri. Insieme a Ledesma, assoluto dominatore del centrocampo, sono il valore aggiunto della squadra rispetto alla scorsa stagione.“

INTER – Vinto solo grazie ad una “papera”. Mancano le giocate dei solisti. E Balotelli….
La squadra di Benitez ancora una volta ha dimostrato di non attraversare un grandissimo momento, ma sono arrivati 3 punti fondamentali anche se solo grazie ad una “papera” del portiere avversario. All’Inter mancano le giocate dei solisti che hanno trascinato la squadra lo scorso anno: Maicon, Sneijder e Milito stanno deludendo tantissimo. Io poi non avrei mai ceduto Balotelli, che è giovane ed è un campione sempre in grado di tirare fuori il colpo decisivo.“

ROMA – L’espulsione di Totti non è giusta ma la squadra è ancora troppo nervosa.
“Contro il Lecce la Roma ha confermato di non esser ancora uscita fuori dalla crisi. La squadra era troppo tesa in campo e poco tranquilla per la mancanza di risultati e non per l’assenza di stipendi. L’espulsione di Totti? Affrettata e ingiustificata, al massimo era da cartellino giallo. Sarà un’assenza pesante nel derby.”

NAPOLI – L’11 titolare c’è, è la panchina che manca.
“Vittoria sofferta a Brescia. Ancora una volta di più la squadra napoletana ha confermato di giocare meglio in contropiede, dove quelli lì davanti possono sempre far male, come è capitato stavolta a Lavezzi. L’11 titolare è competitivo, quello che manca adesso è rinforzare la panchina non all’altezza!”

PALERMO – Zamparini : “Questo Palermo, la mia squadra più forte di sempre! Grazie dei consigli Moggi, sei quello che più capisce di calcio in Italia”
Nel corso della trasmissione è intervenuto in diretta il presidente del Palermo Maurizio Zamparini, che ascoltando l’attenta analisi tattica di Moggi sulla squadra rosanero ha voluto ringraziarlo personalmente “ Moggi, ti ringrazio per i tuoi consigli e le tue osservazioni. D’altronde sei quello che capisce di calcio in assoluto più di tutti in Italia. E’ un periodo che ci gira tutto storto, ma sono certo del valore della nostra squadra. Da quando sono nel mondo del calcio è la squadra più forte che io abbia mai allestito. Sono giovani, devono crescere e Rossi deve capire che noi non abbiamo la coppia centrale dell’Inter….”

UDINESE – Bravo Guidolin, non fosse arrivato Capello ti avrei portato alla Juve
“La rimonta dell’Udinese? Sono contento per Guidolin, perché è un bravissimo allenatore. D’altronde se non fosse arrivato Capello l’avrei portato alla Juventus. La crisi di inizio stagione era solo figlia dei tantissimi stranieri in rosa difficili da amalgamare in poco tempo, e tanti di loro poi hanno disputato anche il mondiale”
E Francesco Guidolin intervenuto telefonicamente in diretta ha confermato che le difficoltà di inizio stagione sono proprio quelle evidenziate da Luciano Moggi, ringraziandolo per le belle parole spese a suo favore. 
Posta un commento