lunedì 5 marzo 2012

MOGGI: "Questa JUVE merita solo applausi! MORATTI, quanta ipocrisia."

L’ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi, nel corso della trasmissione condotta da Pippo Franco “Ieri, Moggi e domani” co-produzione  di Gold Tv, Telecolor, Rete 7, Telespaziotv e Italia mia in onda tutte le domeniche ha rilasciato interessanti dichiarazioni in merito all’ultima giornata di campionato disputata.
QUESTA JUVE NON MERITA FISCHI MA SOLO APPLAUSI
“Proprio non capisco e non condivido minimamente i fischi che si sono uditi sabato sera a Torino. La Juventus sta disputando un campionato eccezionale con una rosa non di prima qualità e merita solo applausi. Fino ad oggi sta combattendo alla pari con il Milan pur avendo nettamente minor talento. 
Purtroppo la proprietà bianconera negli scorsi anni non è riuscita a tenere Ibrahimovic dopo i tanti sacrifici che avevo fatto io per portarlo in maglia juventina e ne paga ancora le conseguenze. Ora però forse si saranno resi conto del gravissimo errore commesso nel 2006  a regalarlo all’Inter. 
E forse si stanno rendendo conto anche di quanto sia difficile respingere tutti gli attacchi mediatici che la Juve riceve ogni qual volta si trova a lottare per la vetta. Oggi credo finalmente comprenderanno meglio alcuni miei comportamenti. Ma ancora hanno tanto da imparare…”
MILAN PROVA DI FORZA. IBRAHIMOVIC DEVASTANTE
 “La larghissima vittoria di Palermo ottenuta dal Milan non vale solo 3 punti.
E’ stata una prova di forza a spaventare la concorrenza e dimostrare a tutti che con il rientro di Ibrahimovic  il Milan è indubbiamente la squadra più forte del campionato e non solo in campo.
Immaginate cosa sarebbe successo se in un Milan-Juve fossi sceso io negli spogliatoi dell’arbitro alla fine del primo tempo.....
A Galliani hanno dato un’ammonizione con diffida per questo, a me un capo d’imputazione e per una discesa negli spogliatoi a fine partita quando consentito!!”
PARMA-NAPOLI ROVINATA DA VALERI
“Parma-Napoli non è stata assolutamente una bella partita. L’arbitro Valeri poi l’ha rovinata con alcune decisioni incomprensibili che hanno favorito nettamente la vittoria del Napoli, che i partenopei proprio non meritavano. Anche Mazzarri con grande onestà ha ammesso infatti a fine gara che il pareggio era il risultato più giusto.”
MORATTI,  MA PERCHE’ NON STAI ZITTO? E’ FINITO L’EFFETTO CALCIOPOLI
“L’Inter si sta trascinando per cercare di salvare la stagione, con Figo che giornata dopo giornata sta prendendo sempre di più le misure a Ranieri. La squadra è ormai logora. Sono finiti gli effetti di Calciopoli. 
Moratti poi non perde occasione per parlare a vanvera.
Riguardo al caso Buffon-Muntari si è permesso di dire che se fosse capitato ad un giocatore dell’Inter sicuramente avrebbe detto la verità all’arbitro.
Perché allora non lo ha fatto Adriano quando ha segnato un goal decisivo al Milan con la mano? O perché non lo ho fatto Maicon quando a Siena ha segnato un goal con 3 metri di fuorigioco? Quanta ipocrisia.  ”
ROMA-LAZIO, HA VINTO LA SQUADRA PIU’ CONCRETA
“Vittoria meritata nel derby di Roma per i biancocelesti allenati da Reja. D’altronde la squadra laziale pur non avendo una grandissima rosa è molto concreta e grazie al rientro di Mauri ma soprattutto alla presenza di Klose ed Hernanes si rende sempre pericolosa.
Tutto il contrario della Roma che tiene palla, fa gioco ma non attacca mai in verticale. Non tira praticamente mai in porta. Ormai a difendere ciecamente Luis Enrique è rimasto solo Franco Baldini e non potrebbe esser altrimenti visto che se il tecnico spagnolo fosse esonerato lui stesso dovrebbe dimettersi all’istante.”
TORINO, LA SERIE A VA PROGRAMMATA GIA' ADESSO...
“Il Torino occupa finalmente la posizione che compete ad una squadra del suo blasone. La squadra granata è meritatamente in testa al campionato di serie B e se continua così non avrà difficoltà a tornare in serie A. Ma sin da subito devono programmare la risalita per costruire una squadra competitiva ed evitare di fare "l’elastico" come troppe volte capitato ormai negli ultimi decenni.”
Posta un commento