martedì 12 giugno 2012

"La terza stella? Se vuole metterla la Juve può farlo!"

Cosi parlò .....
Ve le ricordate queste dichiarazioni? Sembra passata un'epoca...
http://www.tuttosport.com/calcio/serie_a/juventus/2009/11/21-46199/La+terza+stella%3F+Se+vuole+metterla+la+Juve+pu%C3%B2+farlo


Jean Claude Blanc non vuole guerre stellari con l’Inter (e neppure con il Milan), ma in caso di scudetto sembra davvero orien­tato a mettere una terza stella sul petto della Juventus
TORINO, 21 novembre 2009 - Jean Claude Blanc non vuole guerre stellari con l’Inter (e neppure con il Milan), ma in caso di scudetto sembra davvero orien­tato a mettere una terza stella sul petto della Juventus. La doman­da che si fanno in molti è: può far­lo? Nel senso: non ci sono regola­menti che lo vietano? La risposta è semplicissima: no, nulla vieta al­la Juventus (e, ovviamente, anche all’Inter) di aggiungere una stella sulla maglia. Gli unici regolamen­ti riguardanti le maglie delle squadre della Lega di serie A ri­guardano la posizione e le dimen­sioni degli sponsor. La stella, come il triangolo tricolore, la coccarda della copp’Italia, anche la stella che indica 10 scudetti vinti da una squadra, è una consuetudine tra­mandata nel tempo, ma lasciata all’iniziativa delle singole società.


SCELTA - «Una squadra può met­tere quante stelle vuole sulla sua maglia, non esiste un regolamen­to che definisce la questione e non è la Lega che impone o dispone sull’argomento», ci ha spiegato il vicepresidente generale della Le­ga Calcio Fabio Santoro già qual­che mese fa, quando per la prima volta si innescò il dibattito per la terza stella. «Diciamo che è una questione etica. Se la Juventus vo­lesse mettere la terza stella nel momento in cui rivincesse un campionato sarebbe una sua scel­ta, non certo una violazione delle regole. L’unica cosa che va però ri­cordata è che per quanto riguarda l’albo d’oro ufficiale della Lega Calcio gli scudetti dei bianconeri sono 27 e non più 29». L’unica co­sa regolamentata a proposito del­la maglia è la dimensione degli sponsor (che non devono eccedere in centimetri quadrati il consenti­to), il resto è libero. Stessa cosa ri­guarda la Uefa che non prevede stemmini o simboli per la vittoria della Champions League, ma “tol­lera” il fatto che alcune squadre mettano il disegno della Coppa. 



Posta un commento