domenica 19 dicembre 2010

Juve, che peccato! Ma niente è compromesso se...

A volte il destino nel calcio è proprio beffardo. Quello che la fortuna aveva regalato ai bianconeri domenica scorsa, con una vittoria giunta all'ultimo secondo, lo toglie questa settimana con un pari arrivato all'ultimo minuto.
Premetto, il Chievo ha meritato il pareggio nel corso dei 90 e più minuti. 
Ma sarebbe bastato un pizzico di fortuna in più e la vittoria in quel di Verona arrivata al termine di una partita stoica, in emergenza prima e durante la gara, avrebbe avuto il sapore di un'impresa vera, che avrebbe ulteriormente caricato il gruppo.
Resta invece l'amaro in bocca e la consapevolezza che questa settimana verrà ricordata più per i 2 punti persi da Lazio, Napoli e Roma che da quello guadagnato sul Milan.
Adesso c'è tutto il tempo per recuperare le forze fisiche e pianificare qualche colpo a Gennaio.
I reintegri forzati di Grosso e Salihamidzic e le promozioni di Sorensen e Giandonato lo hanno d'altronde confermato: l'attuale rosa della Juve non è competitiva, anche e sopratutto in termini di quantità.
Difficile invece fare operazioni di qualità nel mese di Gennaio, salvo pescare lo scontento di turno alla Davids che magari ti cambia la stagione.
Magari....
Posta un commento