giovedì 5 febbraio 2009

Pijamose Roma





Non sono bastati 120' e 5 rigori a testa per decidere la sfida di Coppa Italia tra Juve e Napoli.
Ad esser sinceri se la terna arbitrale non avesse sbagliato clamorosamente, annullando un goal regolarissimo di Trezeguet, ne sarebbero bastati "solo" 90'.
E invece no, è stata la paura a fare 90 sopratutto al momento del rigore di Contini.
Ma poi al 6° rigore la Juventus è riuscita a buttarsi alle spalle la sfortuna di questo periodo ed ha vendicato la sconfitta, sempre ai rigori, del 30 Agosto 2006.
E chi se la scorderà mai quella giornata...Ma non certo per la sconfitta in Coppa...
Quello fu il giorno in cui venne deciso il ritiro del ricorso al Tar....E infatti il giorno dopo....
Lasciamo stare và.
Colgo l'occasione per ringraziarvi tutti per i bellissimi attestati di stima ricevuti per l'intervista a Paolo Montero.
Ieri, sopratutto grazie a Tuttosport (oggi riporta il tutto anche nella versione cartacea) l'intervista è stata ripresa da tutte le maggiori testate giornalistiche sportive.
Per me è sempre un piacere condividere con tutti voi le mie soddisfazioni.
Torniamo alla partita.
Migliore in campo Olof Mellberg. Quando mesi fa scrivevo che questo Vikingo Svedese sarebbe diventato un beniamino del pubblico juventino in molti vi ironizzarono sopra.
Non sarà il nuovo Cannavaro certo, ma in confronto a Stendardo...
Un elogio particolare lo merita il bistrattato (anche e sopratutto da me) Molinaro.
Per l'impegno che mette in campo e per quanto corre, sapesse almeno calciare un pò il pallone sarebbe un campione.
Inguardabile Poulsen ma rientrava da un lungo periodo di infortunio e non aveva il ritmo partita nelle gambe. Spero che adesso non venga preso di mira.
I giocatori quando indossano la"corazza"(cit.Paolo Montero) meritano sempre di esser sostenuti.
E poi la colpa non è di Poulsen, ma di chi l'ha voluto ed a quel prezzo.
Detto ciò non esultavo così tanto in Coppa Italia dai tempi della vittoria di San Siro del 1990 1 a 0 con goal di Roberto Galia.
Ci tengo a questa "Coppetta". Mai come quest'anno: "PIJAMOSE ROMA"
Questa Juve ha l'obbligo di riabituarsi a vincere. In qualsiasi competizione.
L'appetito vien mangiando.
Posta un commento