mercoledì 23 aprile 2008

C'eravamo tanto amati...


Tutto è cominciato con Flamini. Ma ora Juve e Milan si guardano in cagnesco anche per Amauri e Borriello. In via Turati in particolare non hanno gradito l’incontro di domenica a Bergamo tra il d.s, bianconero Alessio Secco e Tiberio Cavalleri, agente di Marco Borriello.
Il d.s. bianconero ha chiesto informazioni sul capocannoniere del campionato ora al Genoa (in comproprietà). Ma non ha fatto altrettanto con la dirigenza rossonera.
Uno sgarbo secondo la dirigenza rossonera, proprietaria dell’altra metà del cartellino dell’attaccante.
E l’adrenalina è salita ancor di più dopo la lettura dei giornali.
La frase dell’a.d. juventino Jean Claude Blanc sulla scelta di Flamini, "La Juve è in Champions, il Milan no", suscita una replica al vetriolo.
"Il club campione del mondo non può replicare ad una neopromossa".
Posta un commento