mercoledì 23 aprile 2008

Che la farsa continui...


CALCIOPOLI: RAPPORTI CON ARBITRI, DEFERITI MOGGI E FABIANI

La Procura federale ha emesso nuovi deferimenti a carico di Moggi e di altri dirigenti e arbitri in merito alla vicenda Calciopoli.
L'ex direttore generale della Juventus è stato deferito "per avere costituito nel corso della stagione 2004/2005 in concorso con Mariano Fabiani un sistema di comunicazioni riservate con associati Aia, fornendo ad alcuni di essi, direttamente o per interposta persona, schede telefoniche di gestori stranieri e per essersi avvalso personalmente di tale forma di comunicazione riservata".
Moggi è stato deferito anche per aver svolto fino alla stagione 2005-2006, quando ancora era ancora tesserato dalla Juve, "funzioni di fatto di dirigente del Messina, collaborando con i suoi dirigenti, Franza, Fabiani e Bonsignore".
Con Moggi sono stati deferiti gli stessi Fabiani, oggi dirigente della Salernitana, Franza e Bonsignore, per responsabilità oggettiva la Juventus e il Messina.
Il procuratore federale ha deferito inoltre gli arbitri Gianluca Paparesta, Romeo Paparesta, Tiziano Pieri, Salvatore Racalbuto, Stefano Cassarà, Antonio Dattilo, Paolo Bertini, Marco Gabriele, Massimo De Santis, Marcello Ambrosino "per avere utilizzato schede telefoniche di gestori stranieri e per essersi così avvalsi del sistema di comunicazioni riservati costituito da Moggi e Fabiani".

13 commenti:

yannick75 ha detto...

BANANA REPUBLIC

Palazzi ha in mano da meno di un anno la pratica sim svizzere contro Moggi ed ha già deferito sul'onda dell'accusa del PM.

Nel caso del falso in bilancio dell'Inter (e che falso!!!), Palazzi ha atteso l'archiviazione per fatto non costituente reato (grazie alla depenalizzazione del falso in bilancio - legge Berlusconi) e siamo ancora in attesa che decida se deferire o meno gli interessati.

Palazzi ha in mano da agosto 2006 la pratica falso in bilancio dell'Inter e deve ancora deferire.

Anonimo ha detto...

Calciopoli non finirà mai.
Ogni tanto ne tireranno fuori una.
Farsopoli a faranno durare per decenni...
in modo che non avendo una sentenza definitiva i giornali e giornalisti servi dei poteri forti avranno ancora da scrivere e da accusare ingiustamente chi vogliono loro.
Per non dire dei vari politicanti che hanno fatto carriera salendo sul carro dei giustizialisti e colpevolisti...anche se la gente incomincia ad essere stufa e un primo segnale glielo hanno dato il 13 aprile...ma i poteri forti non si preoccupano, avranno sempre persone disponibili a servirli.
Per me non c'è speranza.

mario bani

Anonimo ha detto...

quoto anche le virgole, Mario Bani
Matiga

Anonimo ha detto...

occhio a vincerle tutte da qui alla fine. potrebbero volerci penalizzare in questo campionato per recuperare il Milan in Champions...

Anonimo ha detto...

La farsa continua , mi sembra il commento più appropriato.
Occhi aperti.

Mario Sironi

Anonimo ha detto...

Messaggio x tutti.....spero lo leggano in tanti.Anche tu Stefano devi fare da tramite!!!!!!!!!
Io sono gia' iscritto, fatelo tutti..........GIUì LE MANI DALLA JUVE....con loro andiamo a Bruxelles per in processo serio! Se la faranno addosso e riporteremo a casa i nostri scudetti....non molliamo

marco99 ha detto...

è vomitevole che quando c'è di mezzo la juve tutto procede spedito,e quando c'è di mezzo l'inetr sparisce tutto nell'indifferenza

Anonimo ha detto...

leggete la sentenza,condannati anche per aver intrattenuto conversazioni Private telefoniche.NE BIS IN IDEM.
Se poi vogliono continuare a fare le cose come vogliono loro :palazzi attento a dove cammini.........

Anonimo ha detto...

Ma non capite che tutto questo succede perchè la Juve si è dimostrata forte e da fastidio?
Da fastidio vedere una squadra penalizzata cosi pesantemente,rinascere in maniera cosi forte.L'invidia e la gelosia sono brutte bestie, difficili da morire:AVANTI COSI JUVE!!!!!

Anonimo ha detto...

..."forma di comunicazione riservata"?.....è antisportivo perchè non puoi essere intercettato!....che la farsa continui!

Doc ha detto...

Ormai la giustizia sportiva è talmente oltre la farsa che non mi meraviglierei se, dopo un processo al di sotto di ogni sospetto e di ogni parvenza giuridica, saltasse fuori che anche il fondamentale principio del NE BIS IN IDEM, cioè il divieto di giudicare (e condannare) due volte per i medesimi fatti, venisse nuovamente ignorato.
Da avvocato dovrei evitare quello che sto per dire, ma ormai ho capito che certa gente comprende solo una cosa : la violenza.
Credo quindi che la mossa politicamente più spendibile sia quella di paventare problemi di ordine pubblico, secondo quella strategia che più volte, insieme ai vari intrecci politici romani, ha salvato più di una volta le squadre della capitale.

Anonimo ha detto...

io sono pronto x qualsiasi azione contro questa farsa....se succede qualcosa alla nostra squadra ora, giuro che combino qualcosa a questi animali senza scrupoli e invidiosi.....bastardi

Karl ha detto...

Il vaso e' colmo e la nostra pazienza e' al limite,l'odio nei nostri confronti si tramutera' in odio verso chi sta nuovamente cercando di affossarci (non essendoci riuscito con porcopoli) e questa volta non so se la nostra gente si dimostrera' ancora una volta calma,paziente e non violenta (violenza minacciata o perpetrata dai tifosi di roma,lazio,fiorentina,ecc...che ha permesso alle loro squadre di non essere punite per problemi di ordine pubblico).Ah,un sentito "GRAZIE" a tutti coloro che non dimenticano(e qui' la nostra societa' e' e sara' SEMPRE ASSENTE) le porcherie commesse nei nostri confronti e che,anzi,difendono anche in sedi opportune i nostri interessi E LA NOSTRA DIGNITA'!!!!

FORZA E ONORE