venerdì 21 marzo 2008

Arrivano i dollari....


La Juventus ha raggiunto un accordo che le consentirà di reperire almeno 75 dei 105 milioni necessari a costruire il nuovo stadio.
Il club bianconero ha infatti siglato una partnership commerciale, della durata di 15 anni, con la società di marketing Sportfive Italia, del Gruppo Lagardere Sports.
La Sportfive Italia darà alla Juventus un contributo minimo di 6,25 milioni all'anno per dodici anni ed avrà in cambio il diritto di gestire in esclusiva la vendita del diritto di titolazione (in pratica, gli spazi pubblicitari) del nuovo impianto nonchè di parte dei palchi e dei posti vip.
La partenship "avrà decorrenza dalla data di oggi - spiega una nota del club bianconero - e durerà fino al termine del dodicesimo anno successivo al completamento dello stadio, previsto per la stagione 2011/2012".
Il contratto scadrà dunque il 30 giugno 2023. "Il contratto prevede inoltre - si legge ancora nel comunicato del club bianconero - che una parte rilevante degli incassi (derivanti dall'accordo stesso, ndr) sia correlata alla costruzione del nuovo stadio".

5 commenti:

psichicamente-decisivo ha detto...

Questa è, finalmente, dopo Sissoko una buona notizia. E' da un po' che penso che occorra separare il giudizio (pessimo) su Cobolli da quello (decisamente più positivo) su Blanc che come manager mi sembra capace.
L'intervista odierna di Trezeguet sull'assenza di gioco di Ranieri, nonostante la forza straordinaria della Juve, seppelisce comunque Ranieri (tra l'altro non mette mai Tiago nelle condizioni di rendere)

Amos ha detto...

Sei la prima persona che sento esprimere in questi termini. Anche io la penso così, o almeno il giudizio su Blanc (e anche Montali anche se il suo ruolo e molto meno importante) va quantomeno sospeso. Purtroppo è evidente che pur avendo capacità nei loro ambiti sono assolutamente nuovi nel mondo del pallone e essendo affiancati da gente come Cobolli, Secco e Ranieri, ne esce la drammatica situazione che sappiamo...

Anonimo ha detto...

...a questa dirigenza manca la capacità e la furbizia di chi è stato nel calcio da sempre o ha giocato almeno in qualche squadra professionistica. Se fossero in una società di seconda o terza fascia potrebbero anche andar bene ...ma in una società come la Juve non si può improvvisare!

mario bani

psichicamente-decisivo ha detto...

... purché Blanc non lasci andare Lippi al Milan. http://psichicamente-decisivo.blogspot.com

Anonimo ha detto...

E' vero;non sono nel calcio da sempre,ma imparano subito e bene,l'unica e' il profilo basso che si da Ranieri,non ha ancora capito cosa significa allenare la JUVE,4 campioni del mondo un campione d'europa e vice del mondo 1 pallone d'oro 5 o 6 nazionali non e' che siamo una squadra in cantiere..... temo che questo profilo basso irretisca questi atleti che a ragione non si sentono inferiori a nessuno ma avete visto ALE ieri come ha ridicollizzato materazzi,mi ha fatto persino pena quando per evitare l'ammonizione s' e' buttato a terra senza essere sfiorato e il buon ALE ha buttato la palla fuori senza infierire,buona pasqua da Marco