lunedì 3 marzo 2008

Come 14 anni fa....


Come 14 anni fa, Ranieri perde in rimonta per 3 reti a 2 la decisiva sfida tra Juventus e Fiorentina.
Corsi e ricorsi pendono ancora una volta dalla stessa parte.
Dispiace dare la colpa della sconfitta ad una sola persona, però credo sia sotto gli occhi di tutti che ieri la differenza in campo l'hanno fatta i due allenatori.
Da una parte Prandelli, dall'altra Ranieri.
Incomprensibile sin dall'inizio la scelta di puntare su Grygera come centrale sinistro, ruolo in cui più volte ha dimostrato di non trovarsi a suo agio.
E scusatemi se lo dico: Grygera già da terzino destro non è che sia questo grosso campione, schierato fuori ruolo diventa addirittura dannoso.
Ma Stendardo cosa è stato comprato a fare?
Nel corso della gara poi, dopo che la Juventus si era ritrovata con pochi meriti in vantaggio, visto che la Fiorentina stava giocando meglio, pazzesca la scelta di rinunciare in pochi minuti agli unici 2 giocatori dotati di tecnica sopraffina in rosa: Camoranesi e Del Piero.
E poi possibile che Tiago non sia degno di giocare nemmeno più i 20 minuti finali di una gara?
Nell'ultimo quarto di gara, poi, oltre all'impossibilità di fare possesso palla vista l'assenza di piedi buoni in squadra, sono stati gettati al vento calci di punizione e calci d'angolo per mancanza di materia tecnica prima.
Una volta che poi Prandelli, lui si grande allenatore, ha stravolto la propria squadra come forse solo Marcello Lippi sa fare, e si è conquistato totalmente la fascia destra perchè non sostituire l'inconcludente Palladino con il più duttile e migliore in fase di copertura Salihamidzic?
Adesso però non bisogna farsi prendere dal panico.
Fino a 10 giorni fa, eravamo tutti qui a parlare di grande stagione della Juventus.
Quindi adesso sarebbe sciocco è da ipocriti stare a criticare.
Però bisogna rimboccarsi le maniche e ripartire da subito, perchè il Milan adesso dista soli 5 punti e la Fiorentina addirittura 1.
Fallire la qualificazione alla prossima Champions League sarebbe una sciagura biblica.
Io non credo al destino, e nemmeno alla fortuna.
Per me i grandi la fortuna se la cercano.
E se Ranieri nella sua lunga e stimata carriera ha praticamente vinto nulla, un motivo ci sarà.
Grande signore, grandissimo stile ma per vincere, dispiace dirlo, serve altro.
Servirebbe il Marcello o perchè no, Claudio Cesare che in quanto a stile Juve non è secondo a nessuno.

14 commenti:

Amos ha detto...

Guarda Stefano aspettavo il tuo commento perchè è da ieri che sono gonfio di rabbia, rabbia che difficilmente sbollira alla svelta. Per fortuna hai scritto ESATTAMENTE QUELLO CHE AVEVO IN TESTA. Basta guardare le due formazioni e rendersi conto che quelli che ieri hanno vinto hanno un solo campione, gioca in porta e ieri ha anche sbagliato; noi con Trezeguet (ma se non gli mettiamo nemmeno un cross decente come fa a giocare?), Del Piero, Camoranesi, Buffon offriamo tutte le settimane spettacoli indegni: non pretendo un gioco spumeggiante, ma un minimo si. Se siamo dove siamo, come il sondaggio conferma, è ampiamente merito dello zoccolo duro che mette il cuore in campo:dopo 25 giornate ancora non si sa come gioca la Juve!Ma è possibile? E ieri Ranieri diceva che Papa Waigo ha cambiato la partita!
MA STIAMO PARLANDO DI PAPA WAIGO!NO N DI MESSI IBRAHIMOVIC O CHE SO IO, TROVA UNA CONTROMOSSA E CHE DIAMINE, INVECE DI FARE IL SOLITO CAMBIO INUTILE.

Anonimo ha detto...

Gentile Stefano, hai perfettamente ragione sul fatto che in una settimana non possono cambiare completamente i giudizi su una squadra. Ma pensi davvero che la juve meritasse pienamente il posto in classifica che occupava? Hai mai visto un gioco degno di questo nome? Finora solo cuore e tanta, tanta concentrazione. Appena questi due elementi vengono a mancare tutto crolla. Non è affatto un caso l'aver perso punti e partite contro squadre che la nuova juve considerava più deboli (vuoi perché si trattava di Napoli, Udinese ecc., vuoi perché veniva dalla vittoria sulla Roma che gli aveva fatto montare un po' troppo la testa). Bisogna cambiare! Fino a quando resterà libero il tecnico campione del mondo sul mercato? Penso per poco! Gradirebbe Lippi un ritorno in grande stile a Torino? Visti i rapporti con la famiglia Agnelli credo proprio di sì! E allora?
Neanche i dirigenti convincono più di tanto: facce pulite, facciamoli lavorare... TUTTA GENTE INESPERTA! Iniziamo a prendere gente qualificata, poi si vedrà!
Ragazzi, davvero un grazie a tutti per l'impegno e per aver riportato la juve dove doveva stare di diritto ma adesso c'è bisogno che la juve torni ad essere la JUVE! E per questo occorrono CAMPIONI, in tutti i settori: calciatori, tecnico e dirigenti.
ZIDYMAX

gaetiz ha detto...

Stefano, forse è arrivato il momento di chiudere il sondaggio in cima al blog perchè non mi pare stia portando molto bene
ciao

yannick75 ha detto...

Disamina perfetta.
La differenza ieri l'ahhno fatta i 2 allenatori.
Sbagliatissimo togliere in pochi minuti gli unici 2 fantasisti che avevamo in campo. Stendardo che l'abbiamo comprato a fare? Io l'ho visto giocare in Coppa Italia e non m'era dispiaciuto pèer niente, anzi, se l'alternativa è Grygera al centro della difesa davvero non capisco!
Ieri l'unica mossa da fare era quella di togliere Palladino (inserire Brazzo per contenere) e lui l'ha tenuto in mezzo al campo fino alla fine.
Tiago? Tutta la settimana a fare proclami che era il suo momento e poi ridotta la squalifica a Zanetti non è stato più minimamente considerato (così si danneggia ulteriormente il calciatore).

marlon ha detto...

ciao stefano,
essendo il mio primo intervento ti saluto e ti faccio i complimenti per tutti i tuoi interventi.
ho letto il tuo articolo e devo dire che c'è della verità anche se sono convinto che il problema sia + vasto....
io sono uno che non crede e non ha mai creduto nella scelta di puntare ciecamente sui senatori(anche se ciò è avvenuta x l'incapacità di comprare gente di livello),e ieri i senatori non sono stati granchè.
ranieri non avrà dato un gioco(eppure le sue squadre hanno sempre giocato bene),ma non credo che i calciatori,dopo 14 anni di calcio,non sappiano fare 3 passaggi di fila!!!!!
leggendo i post tutti criticano l'allenatore,ma se ne DP ne trez sanno fare reparto ranieri che colpa ha????
se non sanno battere un calcio d'angolo o una punizione come si deve lui che colpa ha????
io dividerei le colpe ma c'è troppa voglia da parte degli juventini di proteggere i vecchi a scapito di altri...
prendi tiago:ha mostrato poco carattere e tutti l'hanno fucilato ad ogni sua prestazione,ma ieri x tutti sarebbe dovuto entrare....

Amos ha detto...

Ha tolto del piero prima che battessimo una punizione. Trezeguet non riceve un cross che sia uno (molinaro ne ha fatti uno in 90 minuti:quello del gol di camoranesi).
Ora, siamo quasi tutti d'accordo nel individuare di chi è la colpa, limitare l'analisi alla partita di ieri sarebbe riduttivo. Il fatto che probabilmente ci abbiamo azzeccato è confermato dalla stampa (tutti i giornali, sportivi e non individuano in ranieri il responabile).
MI DOMANDO, VUOI VEDERE CHE SOLO LA DIRIGENZA NON SI RENDE CONTO DI COSA STA SUCCEDENDO E NON PRENDE PROVVEDIMENTI?MICA ADESSO...MA PER LA FINE DEL CAMPIONATO SI...

Anonimo ha detto...

Condivido anche io l'analisi, ad eccezione di Palladino. Giocatore che ultimamente ho spesso criticato ieri mi è sembrato tra i meno peggio, e l'unico che ha provato fino alla fine a non farci chiudere nella tre quarti. E poi visto che ci lamentiamo (giustamente) che ha levato uomini tecnici, levare Palladino sarebbe stato un ulteriore passo in quella direzione.
Un ulteriore commento dovrebbe essere dedicato al reparto difensivo. LEgrottaglie senza la sicurezza di Chiellini, ritorna sui suoi livelli, Grygera è inguardabile, ma soprattutto dobbiamo smetterla di creare il falso mito di Molinaro. Secondo me ierei son apparsi clamorosamente chiari tutti is uoi limiti tecnico tattici degni di un giovcatore di serie B.

franz ha detto...

Non prendiamoci in giro, con questi giocatori il terzo o il quarto posto sono un enorme successo. Abbiamo una difesa che fa paura, non possiamo sperare che Buffon neutralizzi tutti i palloni che gli scaraventano addosso. Servono tre difensori di ottimo livello, due ottimi centrocampisti e magari una punta giovane da far crescere accanto a Trezeguet e Del Piero. E, mi spiace davvero dirlo perchè Ranieri è un'ottima persona, Lippi sulla panchina. Cari proprietari della Juve, tirate fuori i soldi, altrimenti anche l'anno prossimo resteremo dietro gli altri.

enrico ha detto...

condivido l'analisi al 100%.
ranieri si è dimostrato un incapace, con uno così non si va lontano.
togliamo il sondaggio sulla grande stagione please, non è più di attualità e porta pure un po' male

Anonimo ha detto...

Ciao Stefano. Questo è il mio primo commento, ma è già da un pò che seguo il tuo blog e posso dirti che riguardo la tua analisi ti dò ragione quasi su tutto. La Juve di ieri è stata una mezza Juve, molle e inconcludente. Grygera è solo una riserva, oltretutto modesta. Molinaro, nonostante l'assist, ha solo buona volontà. Diciamolo: non è da Juve. Pagata carissimo l'assenza di Chiellini e Nedved. Del Piero ha preso fiato per una giornata. Trezeguet non ha avuto un pallone degno di nota (E si che contro Reggina e Toro cross ne abbiamo fatti). Palladino alterna buone giocate (Ho detto buone, non ottime) a clamorose stupidaggini (Sinceramente, non vedo in lui il futuro Del Piero. Credo che la società dovrà pensarci non poco). Unisci tutti questi fattori e ottieni la Juve di ieri. Poi, è chiaro, anche Ranieri ha le sue colpe (Tiago va messo se levi Del Piero e Camoranesi in 5 minuti). Però non lo colpevolizzerei troppo. La squadra è quella che è. Non manca la qualità. Mancano le giuste alternative. Non siamo tarati per il doppio impegno settimanale. Se giochiamo il mercoledì, recuperiamo con più difficoltà rispetto altre squadre. Metti anche l'inusuale caldo di ieri... Detto questo, continuo a vedere il bicchiere mezzo pieno. Con la Reggina meritavamo i 3 punti. Con il Toro, tolta la traversa di Rosina, le occasioni (Non molte, è vero) sono state una nostra prerogativa. Continuo a pensare che la qualificazione alla champions riusciremo a centrarla. Vedrai, già domenica sera contro il Genoa vedremo una Juve migliore.

Nico ha detto...

Analisi perfetta. Ieri non è stato un fuoco di paglia. E' dalla partita col Cagliari che facciamo schifo. E lì l'allenatore disse che non aveva niente da rimproverare alla squadra. Con l'Udinese vittoria della disperazione, la Roma stava pensando al Real, con la Reggina siamo passati in svantaggio e non abbiamo tirato quasi mai in porta, solo tiri casuali dalla distanza poi si è messo anche l'arbitro vabbè, col Torino, idem, pochissimi tiri scaturiti quasi tutti da calcio da fermo.
Diceva il mister che come squadra dobbiamo crescere col tempo. Io risultati non ne vedo, addirittura siamo partiti meglio nel girone d'andata.
Un solo nome, Marcello Lippi. Nient'altro. Altrimenti si prospettano anni bui all'orizzonte

marco99 ha detto...

Sicuramente il mister ha sbagliato ieri pomeriggio. Oggi leggo ovunque una sorta di caccia alla testa del mister come se in fondo ci fosse sceso lui in campo.
Io credo che dobbiamo riflettere prima di tutto su una difesa di una miseria senza fine, molinaro va cacciato ORA!
Grygera è un rincalzo e niente più.
Come possiamo analizzare una partita cosa devastante se non riflettiamo su questo dramma di qualità in difesa?

psichicamente-decisivo ha detto...

Ho scoperto da poco questo blog, di cui sono grato. L'analisi della partita è perfetta, e anche il riferimento a Tiago. Ieri sera a Controcampo Camoranesi lo ha elogiato per l'ennesima volta e non credo da aziendalista. Nelle sue parole c'era una forte critica a Ranieri

Anonimo ha detto...

Si chiude forse un ciclo che ci ha visti passare dall'olimpo del calcio al gol di un'Osvaldo.
14 anni...si chiude un ciclo estiamo ritoccando il fondo che ci vide con Montezzemolo e Maifredi alla guida e dove la Juve non partecipò a nessuna coppa europea.
Speriamo che queste analogie siano solo coincidenze...

Mario Bani